Codess FVG gestisce l’ospitalità di cittadini stranieri richiedenti asilo per conto della Prefettura di Udine e l’accoglienza di persone inserite nel Servizio di protezione per titolari di protezione internazionale e per minori stranieri non accompagnati (SAI) nel comune di Udine.

Queste persone sono ospitate in piccoli alloggi, secondo un modello di accoglienza diffusa che Codess FVG ritiene il più adeguato in termini di impatto sociale, autonomia, integrazione, rispetto dei diritti.

La Cooperativa assicura ai cittadini stranieri richiedenti asilo che ospita nei propri alloggi il necessario per la vita quotidiana, un supporto costante nella gestione domestica e nell’accesso ai servizi sanitari e sociali e interventi di mediazione linguistica. La Cooperativa accompagna gli ospiti negli iter per il riconoscimento del percorso di rifugiato e l’ottenimento dei documenti e lavora attivamente per offrire percorsi di alfabetizzazione e formazione professionale.

Nel campo dell’accoglienza, Codess FVG gestisce anche progetti a impatto sociale, dimostrando spirito di innovazione e capacità di mettersi in ascolto dei bisogni emergenti.

Per il biennio 2020-2022 la Cooperativa è impegnata con altri partner nella gestione di PINA-Q, progetto interregionale finanziato dal Fondo Asilo Migrazione e Integrazione (FAMI) dell’Unione Europea e dai Ministeri dell’Interno e del Lavoro. Il progetto è teso a promuovere condizioni di regolarità lavorativa nel settore agricolo e valorizzare, al contempo, forme “virtuose” di agricoltura (agricoltura sociale, biologica ecc.) e che si rivolge a cittadini di Paesi terzi vittime o potenziali vittime di sfruttamento lavorativo in Friuli-Venezia Giulia.

Nel periodo 2018-2022 Codess FVG, insieme ad altri partner regionali, gestisce anche IMPACT FVG (2018-2022), progetto finanziato da Fondo Asilo Migrazione e Integrazione (FAMI) dell’Unione Europea, i Ministeri dell’Interno e del Lavoro. IMPACT FVG ha l’obiettivo di dare sistematicità agli interventi territoriali finalizzati a promuovere l’inclusione sociale, in particolare dei minori, rafforzare i percorsi di integrazione e qualificare l’informazione in un’ottica di valorizzazione del ruolo attivo dei cittadini stranieri nel contesto locale.

Integrazione

Rispetto dei diritti

Autonomia

Orientamento

Formazione