Avviato il progetto “Demenza: supporto ai caregiver e sviluppo di una comunità̀ amica”, promosso da Codess FVG in partnership con l’ASU-FC, il Servizio Sociale dei Comuni dell’Ambito Friuli Centrale e il Comune di Pozzuolo del Friuli e sostenuto dalla Fondazione Friuli. Le famiglie possono richiedere gratuitamente i colloqui individuali con psicologi psicoterapeuti e aderire ai gruppi di sostegno per la gestione del malato.

Con casi in continuo aumento dovuti al crescere dell’età media, Alzheimer e demenza rappresentano un’emergenza sanitaria che pesa soprattutto su familiari e caregiver (circa 3 milioni nel nostro paese). La pandemia ha ulteriormente aggravato la condizione di queste persone: le preoccupazioni per i propri cari, l’isolamento e la solitudine hanno causato, sia per i malati che per i loro familiari, sofferenze psicologiche e in molti casi un peggioramento dello stato di salute.

Per le famiglie che risiedono nel Comune di Pozzuolo o negli altri Comuni dell’Ambito Friuli Centrale e che vivono questa condizione, è possibile accedere gratuitamente ad un servizio di supporto psicologico, che prevede colloqui individuali con psicologi psicoterapeuti esperti. Sono anche aperte le iscrizioni a un gruppo di sostegno, nel quale confrontarsi su come affrontare le difficoltà quotidiane legate all’assistenza, condividere le proprie esperienze personali, ricevere e dare sostegno a persone che affrontano la stessa situazione. Agli incontri sarà presente uno psicologo esperto che svolgerà il ruolo di facilitatore. Gli incontri si svolgeranno online, tramite piattaforma, fino a quando non sarà possibile svolgerli in presenza in sicurezza.

Tali attività sono rese possibili grazie al progetto “Demenza: supporto ai caregiver e sviluppo di una comunità̀ amica”, promosso da Codess FVG in partnership con l’ASU-FC, il Servizio Sociale dei Comuni dell’Ambito Friuli Centrale e il Comune di Pozzuolo del Friuli e sostenuto dalla Fondazione Friuli nell’ambito del “Bando Welfare 2020”.

La Federazione Alzheimer Italia, principale organizzazione italiana a occuparsi di demenza, ha recentemente riconosciuto il Comune di Pozzuolo del Friuli, secondo in tutta la Regione, come Comunità che ha intrapreso il cammino per diventare “Amica della Demenza”. Una comunità preparata e organizzata per accogliere le persone con demenza e consentire loro di partecipare alla vita sociale e di frequentare, in sicurezza, i luoghi pubblici.

Tutte le attività sono gratuite, ma è richiesta la prenotazione contattando la segreteria.

Per informazioni: [email protected] | cell. 345 9119584